Loading
Exigo Media Events
Vacanza outdoor in Val Venosta. Bike tours, massaggi all’aperto, notti sotto le stelle
image title

In Val Venosta si realizza il sogno di una vacanza totalmente outdoor. Outdoor significa passeggiate sul Monte Sole, tra boschi di larice e querce; oppure salite e discese in mountain bike sui sentieri del trail di Ötzi (nome che riprende quello della mummia del Similaun, visitabile al museo archeologico di Bolzano) sul Monte Tramontana. Outdoor è la merenda del ciclista fatta di prodotti tipici locali che si assapora sui prati della malga di Naturno. Outdoor è il tuffo in una delle 6 piscine esterne del Preidlhof DolceVita Luxury Resort e un massaggio agli oli aromatici all’ombra dei limoni. Infine, outdoor è il lusso di scegliere di dormire sotto le stelle dopo una sauna e una doccia emozionale sul terrazzo privato e un film nel cinema esclusivo, ovviamente… outdoor.

La Val Venosta è abbracciata a nord dal Monte Sole, così chiamato per l’esposizione alla luce del sole, e a sud dal Monte Tramontana, più ombroso e ricco d’acqua; entrambi offrono agli appassionati del trekking e della bicicletta occasioni uniche per scoprire la natura incontaminata delle Alpi. Partendo da Naturno, sono molti gli itinerari con diversi livelli di difficoltà. Dal tour per sportivi che amano le sfide fino allo Schnatzhof sul Monte Sole (1.535 m di altitudine, 11,8 km e 7 ore di cammino con diverse soste nei masi), a quello più leggero che da Ciardes arriva al Castel Juval. Questo percorso è uno dei più suggestivi del luogo e segue gli antichi canali d’irrigazione realizzati dai contadini per far giungere l’acqua ai campi a valle. Il castello medievale fu costruito alla fine del tredicesimo secolo e dal 1983 è la residenza estiva di Reinhold Messner, che ha qui realizzato uno dei suoi sei Messner Mountain Museum, visitabile da settembre a giugno.

I bikers più spericolati possono partire dal centro di Naturno e seguire il tracciato della trail di Ötzi sul Monte Tramontana: quattro uphill, quattro downhill e a completare i 30 km del tour, il collegamento all’Alta Via di Merano raggiungibile con la nuova funivia di Rio Lagundo a Rablà e alcuni bus-navetta. Durante il percorso, tappa obbligata alla malga di Naturno (1.922 m) per una pausa rigenerante: il tagliere del ciclista (composto da speck, salame affumicato, formaggio, pane) è ormai la merenda tipica di chi ha bisogno di nuove energie per continuare l’avventura su due ruote, da mangiarsi esclusivamente all’aperto, condito dall’aria frizzante e dai raggi del sole.

Per approfittare fino all’ultimo del sole altoatesino, non c’è niente di meglio della tintarella a bordo piscina. Al Preidlhof DolceVita Luxury Resort è possibile scegliere fra le sei piscine esterne dotate di idromassaggio e zona relax. Tra queste l’Infinity Pool situata all’ultimo piano della Spa Tower da cui si gode un panorama unico e lo sguardo spazia all’infinito oltre la valle. Lenire le tensioni muscolari della giornata è possibile con un massaggio (anche di coppia) nella loggia o nella limonaia: oltre al beneficio degli oli aromatici, anche il brivido caldo della brezza autunnale sul corpo.

La vacanza è veramente al top se anche la notte è outdoor. Nella suite Penthouse DolceVita Premium il letto è mobile e può essere sistemato all’esterno nel terrazzo privato, dotato di piscina riscaldata, sauna finlandese, doccia emozionale, focolare Sky Star, lounge delle coccole e cinema. Tutto ad uso esclusivo. In questa zona dell’Alto Adige anche nel periodo autunnale il cielo terso della notte diventa un tappeto di stelle e l’aria fresca aiuta a conciliare il sonno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.